LA agro

Latina, l’agroalimentare locale sotto la lente del Fagri nazionale

Viva l’agroalimentare italiano che con il 15% del valore del Pil rappresenta uno dei settori trainanti per la nostra economia. Purtroppo esiste anche in questo settore un’Italia a doppia velocita’ a favore del nord. Infatti, il maggior fatturato lo determinano le imprese settentrionali che hanno da sempre anche una capacita’ di essere presenti sui mercati esteri. Ma e’ il sud che rappresenta il maggior numero di prodotti dop, igp e tipici made in Italy. Bisogna colmare il gap di mercato con i cugini del nord e favorire una maggiore presenza dei prodotti a traino meridionale nei mercati italiani nella grande distribuzione e soprattutto all’estero. Questo a mio avviso e’ il tema centrale a cui deve guardare la politica, a cominciare dal nuovo Governo che verrà. Valorizzando il mercato dell’agroalimentare si determina nuova occupazione in Italia e soprattutto tanti giovani possono ambire a sognare un futuro migliore senza dover pensare di andar via dall’Italia e far posto agli immigrati. Viva l’agroalimentare made in Italy, quello vero. In una nota il presidente nazionale FAGRI. Plaude la scelta del FAGRI provincia di Latina.











Ultime Notizie

To Top