LA cronaca

Cisterna, tratto in arresto figlio violento

Nuovo episodio di violenza domestica, ancora un episodio registrato a Cisterna, la malcapitata “costretta” a convivere con “il mostro”.

Non aveva la forza per denunciare quel figlio violento, subendo a più riprese angherie e violenze psicologiche che spesso si tramutavano anche in aggressioni fisiche. Un escalation senza fine all’interno delle mura di casa, interrotte soltanto grazie all’intervento delle forze dell’ordine.
Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Cisterna diretto dalla dirigente Lucia Dipierro, sono intervenuti durante le feste di Natale per l’ennesimo alterco familiare tra un figlio e la sua anziana madre.
L’allarme al centralino dei militari è arrivato nel pomeriggio del giorno di Santo Stefano per intervenire nei confronti di un uomo di oltre 40anni M.B. che aveva aggredito prima verbalmente e poi fisicamente la madre, una donna del luogo di circa 80 anni. La presenza delle forze dell’ordine in pochi minuti riportava la calma all’interno della casa.
Una calma però apparente e destinata a durare poco perché lo stato di shock dell’anziana donna completamente soggiogata dal figlio aveva fatto capire agli agenti che la situazione non si sarebbe conclusa con il loro intervento. Onde evitare ulteriori strascichi su una storia di violenza sia mentale che fisica gli agenti hanno tratto in arresto l’uomo per lesioni e trasferito presso la casa circondariale del capoluogo. Una realtà di violenza interrotta solo grazie all’intervento delle forze dell’ordine e destinata a continuare se gli operatori in campo non avessero compreso la delicata situazione familiare.











Ultime Notizie

To Top