LA politica

Cisterna, insediamento del Commissario Prefettizio, l’intervento di Elisa Giorgi del Pd

“Ho appreso che è stata nominata in queste ore il commissario prefettizio. A lei va il mio benvenuto nella nostra città ma soprattutto gli auguri di buon lavoro. La attende un compito sicuramente importante ed impegnativo. Cisterna non ha più un Sindaco. Si conclude così l’esperienza Della Penna, un’esperienza fallimentare sia dal punto di vista amministrativo che politico, così come non ho mai mancato di rimarcare in questi anni di consiliatura all’opposizione. Un’esperienza naufragata nella peggiore delle maniere con le indagini ancora in corso e gli arresti di buona parte di maggioranza. Con l’arrivo del commissario verrà sciolto il consiglio comunale anche se credo che al di là di questo gesto formale i giochi si siano conclusi durante l’ultima assise, con all’ordine del giorno la mozione di sfiducia. Le assenze che hanno pesato al mancato raggiungimento del numero legale sono state l’ultimo atto di negata responsabilità e coraggio nei confronti della comunità. Un’occasione di confronto persa, l’ennesima di questi anni ma certamente a mio avviso, considerate le circostanze, la più grave. Arriverà il commissario ed inizierà una nuova fase di gestione per Cisterna, che ha visto l’ultimo commissariamento una ventina di anni fa. Ma stavolta non verrà a seguito di una crisi politica ma di una ben più grave crisi dei valori. Che sono la norma, non l’eccezione. A maggior ragione per chi amministra. Saranno settimane in cui sono certa Cisterna saprà costruire il suo riscatto. E ritrovare la normalità per il futuro di cui abbiamo tanto bisogno”.











Ultime Notizie

To Top