LA politica

Cisterna, Operazione Touchdown: Merolla e la Innamorato chiedo Consiglio Comunale

“La convocazione di un consiglio comunale – si legge nella nota stampa – prima dello scioglimento ufficiale, per discutere pubblicamente sulle vicende svelate dall’inchiesta Touchdown sarebbe un atto di rispetto nei confronti della cittadinanza”.

“Tutti i cisternesi sono ancora sotto choc per i gravi fatti di cronaca – continuano Merolla e la Innamorato – corruzione e tangenti che avrebbero condizionato la politica comunale negli ultimi anni e spiegare cosa è accaduto, specialmente da parte del sindaco dimissionario, è un atto dovuto. Le dimissioni non possono nascondere le responsabilità politiche di questa maggioranza che per lungo tempo ha ignorato le richieste e gli appelli della minoranza che denunciava irregolarità sempre più palesi, come il caso Nocera o il caso dell’appalto alla Scau Ecologica, poi finiti nel mirino degli inquirenti. E’ passata quasi una settimana dai primi arresti e solo ieri da una parte della maggioranza (il cosiddetto “gruppo misto”) è arrivata una timida e tardiva presa di posizione. Il presidente del consiglio Luigi Ganelli convochi il consiglio comunale già la prossima settimana, anche prima dei dieci giorni previsti dal regolamento vista la situazione drammatica, e metta all’ordine del giorno la mozione di sfiducia che dieci consiglieri di minoranza hanno sottoscritto pubblicamente il 13 dicembre, poche ore prima che Della Penna protocollasse le sue dimissioni. Davanti all’intera città e ai propri elettori ogni consigliere comunale si prenderà le proprie responsabilità”.











Ultime Notizie

To Top