LA sociale

Cisterna – Successo di pubblico per Marco Omizzolo *FOTO+VIDEO*

Biblioteca gremita per l’incontro con il sociologo e attivista Marco Omizzolo, recentemente premiato dal Presidente della Repubblica per il suo impegno a favore dei diritti umani. Il convegno, organizzato dalle associazioni ANPI – sezione di Cisterna, Il Ponte e “La finestra sulla città” aveva come tema il diritto d’asilo e le conseguenze sul tema migrazioni innescate dal cosiddetto decreto Salvini approvato alla fine del 2018. Con Omizzolo hanno partecipato al dibattito anche il giornalista e scrittore Emilio Drudi e il consigliere comunale d’opposizione Maria Innamorato. Presente per un saluto anche il sindaco Mauro Carturan che ha rivendicato con orgoglio la tradizionale accoglienza dei cisternesi verso l’immigrazione sia proveniente dall’Italia che dall’estero. Drudi, nel corso del suo intervento, ha snocciolato la dura realtà delle migrazioni raccontando la complessa situazione dell’Africa, dei suoi Stati-falliti, delle sue dittature feroci da cui scappano molti dei profughi che bussano alle nostre porte. Grande attenzione è stata posta ai numeri reali dei migranti in viaggio e in arrivo e alle politiche messe in campo dai governi europei. Omizzolo ha invece parlato della sua lotta al caporalato nelle campagne pontine, della difficile organizzazione del primo sciopero dei braccianti indiani pagati pochi centesimi all’ora che hanno sfidato le ritorsioni e le minacce per chiedere condizioni di lavoro più dignitose. La recente approvazione di una legge contro il caporalato, ispirata anche da Omizzolo che ha partecipato ai lavori parlamentari in qualità di consulente, ha permesso l’apertura di indagini e processi contro gli sfruttatori. Inevitabile la polemica politica contro il Ministro dell’Interno Matteo Salvini e il suo decreto. I relatori hanno difeso l’esperienza degli SPRAR, smantellati dal Viminale, e la creazione di un sistema diffuso di accoglienza sul territorio che preveda l’integrazione dei migranti attraverso la conoscenza e l’incontro con la popolazione locale contro il sistema dei CPR proposti invece dal leader della Lega. Il dibattito è proseguito con gli interventi da parte del pubblico che hanno stimolato la discussione e la riflessione da parte dei relatori. Maria Innamorato, nella breve introduzione, ha annunciato la presentazione di una proposta di delibera per la creazione di un apposito registro anagrafico per i richiedenti asilo presenti sul territorio, per poterli censire e garantire loro la possibilità di vivere a Cisterna nella legalità. La proposta ha incassato l’interesse del sindaco Carturan che si è dichiarato favorevole ad un confronto fra maggioranza e opposizione sul tema.

Pubblicato da Maria Innamorato su Domenica 10 febbraio 2019
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.








Le Più Lette

LA NOTIZIA PONTINA Registrazione al Tribunale di Latina Nr.2 del 12/02/2018 Direttore responsabile: Daniele Ronci Proprietà: Blues Eventi srls - corso della Repubblica 270 - Cisterna di Latina info: redazione@lanotiziapontina.it

Copyright © 2018 La Notizia Pontina

To Top