LA politica

Cisterna – Amministtrazione distratta, l’appunto di Melchionna e Innamorato

“L’amministrazione naviga a vista senza un minimo di programmazione, non bastavano i videomessaggi, i monologhi in piazza per dare sempre la colpa a qualcuno sull’impossibilità di governare ora il Sindaco per governare, essendo a corto di idee, ha bisogno di 7 saggi per tentare di avere qualche idea nuova.

Nulla da eccepire rispetto la scelta delle figurare finora individuate per far parte del Comitato dei Saggi, tutte illustri personalità (per ora solo uomini) che hanno fatto la storia politica e non solo di Cisterna, ma ci domandiamo che fanno i giovani consiglieri di maggioranza, che ruolo abbiano le commissioni che dovrebbero rappresentare la fonte delle proposte l’impulso alle iniziative, proprio tutto quello che è stato individuato nelle competenze di questo comitato.

Ad esempio il giovane assessore ai servizi sociali cosa pensa riguardo la modifica della delibera che di fatto elimina completamente la gestione alla cooperativa sociale dei parcheggi di Via monti lepini?

Abbiamo apprezzato la marcia indietro del Sindaco sui parcheggi a pagamento alla stazione per renderli gratuiti per pendolari studenti e lavoratori, ma non è accettabile che si faccia a discapito di persone svantaggiate socialmente.

Nella conferenza dei capigruppo di ieri l’unica preoccupazione della maggioranza era solo quella di assegnare i parcheggi a pagamento mancanti alla società aggiudicataria dell’appalto, ma nulla si è detto delle persone, nessuno ha parlato di come trovare una soluzione dell’area destinata alla cooperativa sociale ed ora asegnata ai privati.

Si parla di modificare aree destinate a parcheggi a pagamento ma non esiste un piano parcheggi, un piano viabilità, per avere una visione precisa di come gestire queste aree o se è possibile individuarne altre.

Sulla revoca della procedura di liquidazione della Cisterna Ambiente il sindaco facesse chiarezza perché dapprima in campagna elettorale dice di voler esternalizzare il servizio sulla linea della precedente amministrazione, poi in corso d’opera cambia idea e dichiara con una delibera di indirizzo di voler optare per una gestione in house. Oggi vista l’urgenza di partecipare a bandi per reperire fondi ci chiede di votare la revoca della procedura di liquidazione ma non ci spiega come questi fondi verranno impiegati, che tipo di attrezzature, che tipo di investimenti, (semprechè non abbiano già avuto l’idea di acquistare nuove isole ecologiche),che in questo momento non farebbero altro che far lievitare il prezzo di cessione delle quote dei soci privati della Cisterna ambiente,

Dopo l’11 dicembre del 2017, nel rispetto della trasparenza e della garanzia di legalità, per i cittadini, è necessario e imprescindibile fare chiarezza. Il nostro gruppo politico ha già avviato una collaborazione fattiva con la maggioranza nelle commissioni tecniche per affrondare la questione complessa del sistema di gestione dei rifiuti, quindi sta assicurando massima apertura e disponibilità però metta nero su bianco nella delibera il Sindaco e il suo governo se intendono perseguire l’obiettivo di una gestione in house dei rifiuti con il porta a porta”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *








Le Più Lette

LA NOTIZIA PONTINA Registrazione al Tribunale di Latina Nr.2 del 12/02/2018 Direttore responsabile: Daniele Ronci Proprietà: Blues Eventi srls - corso della Repubblica 270 - Cisterna di Latina info: redazione@lanotiziapontina.it

Copyright © 2018 La Notizia Pontina

To Top