LA nord

Ardea – Tra passato e futuro

Una comunità da ri-conoscere, un territorio da riqualificare Sabato 16 febbraio 2019 – Sala Consiliare, ore 15,15 – 19,00 Avviare una riflessione sull’identità di Ardea, sulle possibilità di riqualificazione urbana e sulle ragioni dell’assenza del senso di comunità. Nell’approssimarsi dei cinquanta anni dell’autonomia comunale l’associazione Oltre il Ponte propone un incontro per riflettere su alcune questioni di fondo che riguardano il futuro della città, e quindi di tutta la cittadinanza. Affrontare le carenze strutturali, programmare una onesta crescita equilibrata e sostenibile, salvaguardare l’ambiente. Sono solo alcune delle grandi questioni che attraversano Ardea e sulle quale nei decenni non ci si è soffermati per ipotizzare risposte, sempre presi dalle emergenze e arrabbiati a causa delle carenze. L’assetto urbanistico e il suo documento principe – il Piano Regolatore – dovrebbe farsi carico di disegnare lo sviluppo di un territorio. Ma affrontare ad Ardea temi che hanno a che fare con l’urbanistica è, da molti punti di vista, un azzardo. Però, siccome in qualche modo occorre domandarsi cosa Ardea voglia o possa diventare, pensiamo che sia utile uno spazio di condivisione sulle ragioni dello scarso senso di appartenenza che ci accomuna e sui modi per riconoscersi in un progetto comune; un progetto che, necessariamente, si realizza nel medio e lungo periodo. Ardea è ormai ‘adulta’ e deve affrontare questioni nodali relative al suo futuro per superare una fase ‘adolescenziale’ che è durata anche troppo. L’incontro del 16 febbraio è probabilmente il primo di un ciclo che – speriamo – potrebbe diventare un passaggio importante nel percorso di un territorio particolare da molti punti di vista. Ha il privilegio di possedere prestigiose vestigia e affascinanti radici storiche e mitologiche, ma vive il paradosso di non conoscere la sua storia recente. Si adagia su nove chilometri di costa ma non è una cittadina turistica. È caratterizzata da grandi estensioni di territorio più o meno coltivate, ma non esprime un’identità agricola. Ha costruito disordinatamente molte abitazioni e creato nuclei abitativi, eppure non è urbanisticamente compromessa. L’appuntamento non vuole quindi essere l’ennesima, inutile, occasione di sfogo per elencare i problemi, ma un’opportunità che ci diamo per guardarci allo specchio e pensare a quello che ciascuno può fare o può proporre per migliorare il luogo in cui vive e, quindi, se stesso/a. Per le relazioni introduttive abbiamo chiesto un contributo: alla professoressa Michela Becchis, docente universitaria e storica dell’arte; alla professoressa Rossana Corrado, architetta e docente universitaria; al professor Vezio De Lucia, docente universitario e urbanista; a Tiziana Bartolini, giornalista e già sindaca di Ardea; a Silvia Ioli, segretaria generale della Cgil Camera del lavoro Pomezia castelli Colleferro subiaco; a Mario Savarese, sindaco di Ardea. L’incontro è aperto ai contributi e riflessioni di associazioni attive nel territorio e alla cittadinanza.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *








Le Più Lette

LA NOTIZIA PONTINA Registrazione al Tribunale di Latina Nr.2 del 12/02/2018 Direttore responsabile: Daniele Ronci Proprietà: Blues Eventi srls - corso della Repubblica 270 - Cisterna di Latina info: redazione@lanotiziapontina.it

Copyright © 2018 La Notizia Pontina

To Top