LA politica

Cisterna – Andrea Santilli (PD): “Loro selfie al Palasport, nelle scuole, i nostri figli al freddo”

“Si tengono ancora ben saldi alle loro vecchie nomine, ai loro vecchi incarichi. Ci tengono ancora a volersi etichettare come Assessore o Sindaco, ma non hanno ancora capito che siamo commissariati. Partiti male dal principio, con un Consiglio Comunale in cui hanno voluto forzare la proclamazione che si è dimostrata illegittima, ed hanno continuato per 5 mesi a combinare disastri”. Esordisce così il segretario del Partito Democratico di Cisterna, Andrea Santilli il quale aggiunge: “Le scuole su tutto, partendo dal San Valentino, dove l’acqua non ha mai smesso di allagare le stanze, per passare a Prato Cesarino, medesimo problema e ad Isolabella poi, oltre all’acqua (due gocce dicevano), è sorto anche il problema dei ratti. E qui si è passati da un topolino ed allarmismi strumentali all’installazione di 58 trappole. Forse la prima versione del Comitato Scuola è stata un tantino superficiale. Stesso problema di animali anche a Cerciabella, dove i genitori si sono messi a pulire le aule ed ora si è rilevato anche un problema di riscaldamento al nuovo asilo nido (inaugurato in pompa magna) del San Valentino, a cui si sono unite le segnalazioni, con lo stesso problema, della Scuola Marcucci e di Collina dei Pini.
Strutture colabrodo con finestre e serrande rotte, manutenzioni necessarie e non effettuate, lasciando correre. I comitati, quelli non compiacenti e che minimizzano, hanno rappresentanti stanchi e demotivati, che cercano di combattere la quotidianità. Le scuole sono il luogo dove i nostri figli trascorrono gran parte della loro giornata, dove imparano, crescono, hanno i loro rapporti sociali, amorosi. La scuola rappresenta una seconda casa, la stessa famiglia, e nessuno accetterebbe in casa propria che dal soffitto entri acqua, o che la serranda e la finestra non si possano aprire. Se vedesse un topo, non lo accetterebbe con molta superficialità come un “piccolo topo di campagna”.
Cisterna non è a misura di bambino, perché non si pensa ad avere la ludoteca ma si preferisce concedere, con assegnazione diretta, uno spazio importante come il Centro Polivalente del quartiere del San Valentino alla Pro-Loco conservando il potere, piuttosto che donandolo alla Città e ai suoi figli.
Questa è una parte importante di quanto accaduto in questi trascorsi 5 mesi dell’ ennesima Amministrazione Carturan, che avrebbe dovuto pensare prima alle emergenze, alla sicurezza, alla scuola e al sociale. Con gli ex Consiglieri Comunali ed ex Assessori conniventi di questa politica. Parlano di fatti, meriti, festeggiano e fanno selfie, inneggiando a gloria l’apertura di un Palazzetto, o di aver ottenuto dei fondi, come qualcosa di straordinario e non ordinario. Ma nulla dicono sulla condizione penosa delle scuole e si beano del loro giocare e del loro divertirsi, dimenticando che il gioco è dei bambini di Cisterna, mentre loro sono di passaggio, a tempo, come chi accetta di essere assunto dal Sindaco di turno.
La spettacolarizzazione politica  – conclude Santilli – con palazzetti e piste ciclabili con i soldi dei cisternesi, mentre i nostri figli sono a scuola al freddo e tra gli escrementi di topo.
Il 6 Gennaio cambiamo Cisterna.#CisternaAiBambini”

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Le Più Lette

LA NOTIZIA PONTINA Registrazione al Tribunale di Latina Nr.2 del 12/02/2018 Direttore responsabile: Daniele Ronci Proprietà: Blues Eventi srls - corso della Repubblica 270 - Cisterna di Latina info: redazione@lanotiziapontina.it

Copyright © 2018 La Notizia Pontina

To Top